airbnb seo

Airbnb SEO: Come ottimizzare il proprio annuncio perché appaia in alto nelle ricerche

Pur essendo non complicato come l’algoritmo di Google, il sistema di posizionamento dei risultati di ricerca di AirBnb premia gli annunci che rispettano le proprie linee guida.

 

I parametri utilizzati per la classificazione e visualizzazione degli annunci sui risultati di ricerca nelle singole città sono centinaia.

 

Prima di vedere quali siano alcuni di questi parametri, capiamo quale siano le motivazioni che alla base di questo algoritmo. Airbnb guadagna una commissione su ogni prenotazione effettuata, questo vuol dire che il suo obiettivo sarà quello di far prenotare il maggior numero di case nel minor tempo possibile. Alcuni dei fattori che incidono nel processo decisionale degli utenti sono la qualità dell’annuncio, inteso come contenuto e come immagini, il prezzo e la velocità di risposta alle domande e la possibilità di non dover aspettare risposta dell’host per poter prenotare la casa. Airbnb tenderà a premiare quegli annunci che secondo lui saranno quindi più appetibili per gli utenti stessi.

 

Qua di seguito illustrerò quelli che secondo la mia esperienza personale sono i fattori che determinano la variazione del posizionamento del proprio annuncio.

 

Molto importanti

  • Avere un annuncio completo di tutte le informazioni
  • Avere un tasso di risposta alle domande e alle richieste di prenotazione del 100%
  • Avere dei tempi di risposta di alcuni minuti
  • Non aver mai annullato delle prenotazioni. Se questo accadrà verrete lanciati nel baratro dei risultati ricerca. Pensateci bene quindi , prima di annullare una prenotazione.

Nel caso in cui doveste annullarla per delle cause di forza maggiore non dipendenti da voi, contattate il customer care richiedendo che la prenotazione venga annullata senza penalizzazioni per voi

  • Avere attivata la prenotazione immediata (meno requisiti richiesti vengono specificati, maggiore sarà la visibilità ottenuta).
  • Avere degli ottimi punteggi di recensione
  • Avere delle foto numerose e di alta qualità
  • CTR (Click trough rate) alto. Significa che maggiore sarà il rapporto visualizzazioni/click del nostro annuncio, maggiore sarà il valore che Airbnb darà al nostro annuncio. Stesso discorso per il tasso di prenotazione finale, verificabile all’interno dell’area “Progressi” della propria scrivania da Host

Per ottenere un CTR alto dovrete lavorare sul titolo dell’annuncio e sulla foto di copertina. Più saranno accattivanti, maggiore sarà il numero di click che riceverete

  • Prezzi competitivi . In generale più utilizzerete dei prezzi bassi più Airbnb tenderà a visualizzare il vostro annuncio. Questo non vuol dire svendere la vostra casa ma comporta che studiate i prezzi dei vostri diretti concorrenti all’interno della piattaforma e che formuliate una politica di prezzo competitiva.
  • Avere attivi degli sconti settimanali e mensili

 

Media importanza

  • Utilizzo dei prezzi flessibili. L’attivazione di questa funzionalità non comporta uno spostamento in classifica del proprio annuncio in automatico. Questo avverrà sulla base dei prezzi minimi e massimi impostati.
  • Tenere il calendario aggiornato. Avere un calendario aggiornato può servire anche ad evitare possibili overbooking o errori nelle prenotazioni
  • Numero di volte che l’annuncio è stato inserito in wishlist dagli utenti del sito

Maggiore sarà il numero di volte che gli utenti avranno premuto sul “cuore” presente sul vostro annuncio, maggiore sarà l’importanza che AirBnb assegnerà allo stesso

– avere attivate le politiche di cancellazione flessibili/moderate

 

Ininfluenti

  • Essere SuperHost – E’ un fattore che, come dichiarato anche da AirBnb, non influisce sul posizionamento ma che influisce nel processo decisionale dell’utente (essere SuperHost aiuta le persone a fidarsi).
  • Aver specificato le regole della casa
  • Aggiornare spesso l’annuncio – E’ un fattore che mi sembra non abbia un influenza diretta sul posizionamento ma può aiutare gli ospiti a decidere di optare per la vostra casa

 

Avere una casa Business Ready e adatta alle famiglie aiuterà a comparire su determinate particolari ricerche.

 

AirBnb tenderà inoltre a:

  • cercare di incastrare al meglio le prenotazioni del proprio calendario, evitando giornate buche
  • favorire la visualizzazione del proprio annuncio sulle ricerche relative il massimo numero di persone ospitabili nella casa.

 

 

Un premio speciale viene concesso a tutti i nuovi annunci completati correttamente con tutte le informazioni. Il sistema cercherà di farvi ottenere nel primo periodo di vita del vostro annuncio maggiore visibilità.

gianluca

Add comment

Perchè nasce DiventareHost.it ?

Questo blog nasce con la volontà di dare supporto a tutte quelle persone che vogliano provare a diventare un host Airbnb o che vogliano ottimizzare la gestione della propria casa sulla piattaforma.

Email Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter